NuoviMondiFestival

GHENESIS L’arte come rinascita

SABATO 18 GIUGNO | ORE 11.00 | RITTANA (CN) Santuario di San Mauro

GHENESIS, un’opera d’arte come simbolo del percorso di rinascita di un paese

ore 11.00 Inaugurazione della scultura GHENESIS di Riccardo Cordero

ore 13.00 Buffet con i prodotti Montagnam della Valle Stura

ore 14.30 Inaugurazione della mostra personale e dialogo tra l’artista Riccardo Cordero e il curatore Angelo Mistrangelo, moderano Enrico Perotto e Ermanno Tedeschi.

Dialogano: Riccardo Cordero e Angelo Mistrangelo

Angelo Mistrangelo. Critico d’arte e giornalista, scrive d’arte figurativa per La Stampa. Ha collaborato con le case editrici Mondadori, Fabbri, Priuli & Verlucca, Bolaffi, Mazzotta; ha collaborato alle pagine culturali de Il Giorno, Stampa Sera, Quadri e Sculture, Uomini e Libri e molto altro.

Riccardo Cordero. Nasce nel 1942 ad Alba in provincia di Cuneo. Ha operato come scultore in Argentina, Brasile, China, Francia, Iraq, Germania, Spagna, Svizzera, Uruguay e Stati Uniti. Dal 2005 fino ad oggi, è stato invitato in China a realizzare opere sempre monumentali in spazi pubblici e privati a Shanghai, Taiwan, Wuhu, Pechino, Haining e Zhengzhou.

 

L’OPERA DI RITTANA

Rittana è un piccolo Comune che ha scelto di diventare “grande” grazie all’attenzione verso l’arte e l’architettura. Dietro l’ultima opera dell’artista albese Riccardo Cordero, che farà mostra di sè nella piazza del paese, c’è una comunità intera e tutto il desiderio di rinascere anche attraverso l’arte contemporanea. C’è un percorso avviato qualche anno fa da un Sindaco, che è architetto appassionato dei linguaggi artistici, che cresce nel tempo e si è concretizzato grazie a Cordero. La piazza di Rittana (108 abitanti)  adesso è come lo Sculpture Park di Shangai (27 milioni), visto che anche nella metropoli cinese, come in altre decine di altre importanti città in tutto il mondo, sono presenti opere di Cordero, uno degli scultori più conosciuti ed apprezzati nel panorama artistico contemporaneo. Dal 1995 è presidente dell’Associazione Piemontese Arte.

Entrata libera, fino ad esaurimento posti

 

PARTNERS & SPONSORS