NuoviMondiFestival

EMIR KUSTURICA – La vita è un miracolo

SABATO 3 LUGLIO ORE 21.00

VALLORIATE (CN)

EMIR KUSTURICA – LA VITA È UN MIRACOLO

Vi porteremo a compiere un viaggio nella vita del regista, dove la vita spesso si intreccia con i film e dove i sogni talvolta diventano realtà. E così anche noi realizzeremo il nostro sogno: farvi incontrare Emir Kusturica e raccontarvi la sua storia nel festival di montagna più piccolo del mondo.

Evento in collaborazione con Film Commission Torino Piemonte e Museo Nazionale del Cinema di Torino


Sarajevo e l’infanzia, con il padre sempre “in viaggio d’affari” per la Jugoslavia di Tito. La convivenza con le diverse fedi religiose nel suo quartiere e l’amore precoce per i film, per Charlie Chaplin e una scelta da predestinato: l’iscrizione alla scuola di cinema di Praga. Poi la vita che corre veloce, come un film, con le prime pellicole e i primi successi planetari: Leone d’oro con “Ti ricordi di Dory Bell” e Palma d’oro con “Papà…è in viaggio d’affari”. La sua poetica inizia a formarsi ed è intrisa di spunti grotteschi e surreali con un maestro e una fonte d’ispirazione dichiarata: Federico Fellini. Ed è forse figlio di questa poetica visionaria e “magica” uno dei film che più di tutti apre uno sguardo verso Nuovi Mondi: “Il tempo dei gitani”, magnifico e immaginifico ritratto epico della cultura gitana.

Poi, con l’inizio tragico della guerra in Bosnia, la sua vita si sposta verso Belgrado per poi tentare il successo in America con Arizona Dream e le lezioni di Cinema alla Columbia University.

Di ritorno da questa esperienza nasce il suo capolavoro più grande, “Underground”, Palma d’oro al festival di Cannes, nato dal dolore della guerra fratricida nella sua terra, riconosciuto da tutti come uno dei migliori film del ventesimo secolo, una metafora visionaria con cui Kusturica racconta la storia e la società del suo Paese. È questo forse il film che più risente dell’influenza del grande maestro Fellini, un film ricco di sequenze oniriche, veri masterpiece del cinema, come quella iniziale del bombardamento dello zoo di Belgrado. “Underground” rappresenta uno spartiacque nella sua vita e nella sua poetica. C’è un prima e un dopo “Underground”. Come succede quando ti accorgi di avere creato qualcosa che va addirittura oltre alle tue aspettative. Come solo i capolavori riescono a fare, come Apocalypse now, come Barry Lindon, come Solaris.

Dopo “Gatto nero, Gatto bianco”, anch’esso vincitore di numerosi premi come il Leone d’argento al festival di Venezia, la sua produzione cinematografica rallenta, perché la sua creatività lo porta spesso lontano dal cinema, nella sua band rock “No smoking orchestra” dove suona il basso e cura le scenografie dei concerti e si dedica, inoltre, alla creazione di alcune opere documentarie di grande rilievo come i ritratti che dipinge di Maradona e Pepe Mujica.

Come set per uno dei suoi ultimi film “La vita è un miracolo” costruisce un vero e proprio villaggio tradizionale serbo in montagna. Finite le riprese il piccolo villaggio di Kustendorf diventa la sede del suo “Kustendorf, international, film and music festival”, e questa è la parte della sua storia che più di tutte accomuna il nostro piccolo festival con Emir Kusturica.

 

*Tutti gli eventi del Nuovi Mondi Festival rispettano le regole di sicurezza anti Covid-19

Per acquistare i biglietti dell’evento CLICCA QUI

È ONLINE IL PROGRAMMA COMPLETO DEL

NUOVI MONDI

PARTNERS & SPONSORS