NuoviMondiFestival

DERIO OLIVERO Costruire sognando

SABATO 25 GIUGNO | ORE 21.00 | RITTANA (CN) Santuario di San Mauro

Mons. DERIO OLIVERO – Costruire sognando

Il Vescovo di Pinerolo dialoga con il giornalista e blogger Sante Altizio partendo dal suo ultimo libro “Possiamo fidarci. Parola e parole per rialzarci” pubblicato da Effatà Editore nel 2021. 

Il settimanale cuneese La Guida, lo ha riassunto così: “Vecchio (a tutte le età) è chi ha perso la fiducia. Una virtù essenziale e faticosa. La pandemia ci ha resi tutti un po’ più vecchi. Incapaci di credere alla rinascita, incapaci di darci reciprocamente fiducia. Sospettosi, diffidenti, arrabbiati, pieni di nostalgia per il tempo passato. Stanchi ed irascibili. Da mesi abbiamo bisogno di una «flebo» di fiducia. Per reggere, per guardare avanti, per ritrovare gli altri come fratelli e non come nemici.

Il 4 maggio del 2020, dalla terapia intensiva nella quale era ricoverato dopo essere stato colpito dal Covid19 in maniera tale da dover essere anche intubato, monsignor Olivero riuscì a collegarsi in diretta con la trasmissione di Rai3 “Che tempo che fa”. Il dialogo con il conduttore Fabio Fazio, rimarrà una pagina di forza, tenerezza e umanità difficilmente dimenticabile.

DERIO OLIVERO

Classe 1961, originario di Roata Chiusani è da sempre, una figura carismatica in Piemonte, stimata anche in ambienti tradizionalmente distanti dalla Chiesa. E’ stato, tra l’altro, rettore del seminario di Fossano, direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano, direttore del Centro Diocesano Vocazioni e vicario generale della Diocesi di Fossano (incarico che ha ricoperto fino alla nuova nomina). Uomo di straordinaria cultura (ha una licenza in Teologia Pastorale alla Pontificia Università Lateranense) è sempre riuscito a trovare una chiave di dialogo con tutti, a cominciare dalle persone più semplici. Lo dimostrano le camminate in montagna (sua grande passione, che continua a coltivare anche a Pinerolo, cuore delle valli valdesi), la vicinanza ai giovani, la spontaneità e la simpatia che istintivamente ispira. I libri, la bellezza delle opere d’arte, la musica, la tecnologia: ecco gli strumenti che don Derio adotta, di volta in volta, per costruire incontro.

Entrata libera, fino ad esaurimento posti

PARTNERS & SPONSORS