NuoviMondiFestival

ANDREA GOBETTI

DOMENICA 27 SETTEMBRE ORE 17:30

VALLORIATE (CN)

DAL FONDO DEL POZZO HO GUARDATO LE STELLE

Uno dei più grandi speleologi italiani, è anche esploratore, scrittore, regista e alpinista: ha iniziato prestissimo a scrivere, ad arrampicare in montagna e a calarsi nel fondo degli abissi, dedicando libri e video alle sue avventure speleologiche.

Ci presenterà in anteprima nazionale il suo ultimo libro “Dal fondo del pozzo ho guardato le stelle”, di cui leggerà alcuni divertenti estratti.

COSTO DEL BIGLIETTO: 3 EURO

Prenota il tuo evento QUI

 

 

Ad arricchire la presentazione ci sarà la proiezione del film realizzato a quattro mani da Andrea Gobetti e Fulvio Mariani

L’OMBRA DEL TEMPO

Regia: Fulvio Mariani, Andrea Gobetti e Claudio Cormio

Italia /2004 / 52′

L’Ombra del Tempo è quella di cui vanno in cerca da mezzo secolo gli esploratori delle grotte del Marguareis, montagna carsica delle Alpi Marittime, famosa per gli abissi e i fiumi sotterranei che la percorrono in profondità. Nella nostra storia essa ci appare, in forma d’ombra femminile, e si presenta dichiarandosi figlia dell’acqua e del tempo, poi ci racconta del suo passato e, a proposito del presente, di quegli strani personaggi che sono venuti a trovarla ultimamente: gli speleologi. La sua curiosità ci porta così a conoscere gli speleologi attraverso gli scenari della loro passione. Seguendo il filo dei ricordi d’un vecchio speleologo e l’entusiasmo d’un gruppo di ragazzi avventurosi, la storia s’inabissa nel mondo sotterraneo, si cala nei baratri, penetra strettoie, scava frane e affronta emergenze, sostenuta dalle pertinenti e ironiche considerazioni del geografo Giuseppe Dematteis, (uno dei primi esploratori del Marguareis), a proposito del senso di questa ricerca sotterranea. Una ricerca che va oltre il concetto scientifico e coinvolge in forti emozioni quali la nostalgia, l’inquietudine, la febbre da esplorazione, ma anche il sollievo, la gioia del ritorno al sole. “Non occorre essere un super uomo per fare lo speleologo… anzi è meglio se resti umano” sembra dirci la nostra Ombra dopo averne conosciuti di molti tipi, dopo aver seguito ragazzini diventar anziani senza abbandonare la sua ricerca, avendo visto mutare le mode, le musiche e i materiali speleologici, ma mai quello strano brillio negli occhi che caratterizza gli esploratori delle caverne

NUOVI MONDI FESTIVAL 2020

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO

PARTNERS & SPONSORS