NuoviMondiFestival

UOMINI DI MAIS

UOMINI DI MAIS

UOMINI DI MAIS
di Riccardo Bianco
Italia-Guatemala/2014/30′

MERCOLEDI’ 8 LUGLIO ore 22:00 – VALLORIATE

“Se uno osserva attentamente, noterà che tutto ciò che fanno o dicono questi indigeni è relazionato al mais”
(documento del XVI secolo relativo alle popolazioni maya della regione degli altopiani centrali del Guatemala).
Arturo è un indigeno maya Q’eqchi che vive nella regione dell’Alta Verapaz in Guatemala; fa
parte di una popolazione maya-discendente che considera il mais un prodotto sacro, un dono degli
dei, un prodotto attorno al quale i maya edificarono la loro cultura e la loro spiritualità.
Il mais sta alla base dell’alimentazione quotidiana del popolo Q’eqchi e Arturo ci accompagnerò in
un viaggio fisico e spirituale attraverso il ciclo di semina e raccolta, mostrandoci la vita familiare e
comunitaria, e ci parlerà di come le origini mitiche si riallacciano al riscatto del chicco di mais da
parte degli eroi ancestrali.
Uomini di mais vuole essere un omaggio all’omonimo romanzo dello scrittore guatemalteco
Miguel Ángel Asturias, premio Nobel per la letteratura nel 1967.

NUOVI MONDI FESTIVAL 2020

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO

PARTNERS & SPONSORS